L’Immoderato Iran

Questo slideshow richiede JavaScript.

Matteo Renzi è il primo degli alleati a mettere piede in Iran dopo la fine dell’embargo seguito all’accordo sul nucleare. In occasione della visita istituzionale di Renzi con le massime autorità iraniane, l’organizzazione non governativa “Nessuno tocchi Caino” ha lanciato un appello firmato da prestigiose personalità del mondo della cultura al Premier italiano perché negli incontri coi rappresentanti della Repubblica Islamica affronti la questione dei diritti umani e Continua a leggere

Where rights are nothing, it’s just business?

Nel suo intervento durante la conferenza stampa organizzata da Nessuno Tocchi Caino per la presentazione dell’appello rivolto al Presidente del Consiglio Matteo Renzi riguardante la sua visita ufficiale in Iran, l’Ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata si è soffermato, con decisione, ad evidenziare la preoccupazione internazionale per i rischi connessi all’apertura verso il mercato iraniano del sistema economico ed industriale italiano. L’ambasciatore, che ricordiamo essere Presidente del Global Committee for the Rule of Law, Continua a leggere

Da Saviano a Mazzoni tanti intellettuli aderiscono all’appello di Nessuno Tocchi Caino

L’elezione di Hassan Rouhani come Presidente della Repubblica Islamica, il 14 giugno 2013, ha portato molti osservatori, alcuni difensori dei diritti umani e la comunità internazionale a essere ottimisti. Tuttavia, il nuovo Governo non ha cambiato il suo approccio per quanto riguarda l’applicazione della pena di morte; anzi, il tasso di esecuzioni è nettamente aumentato a partire dall’estate del 2013. Almeno 2.214 prigionieri sono stati giustiziati in Iran dall’inizio della presidenza di Rouhani (tra il 1° luglio 2013 e il 31 dicembre 2015).

Continua a leggere

Convocata conferenza stampa da NtC per presentare Appello ed aggiornamento Rapporto pena di morte in Iran.

7108943_big

CONFERENZA STAMPA

di presentazione del

Appello di Nessuno tocchi Caino

al Presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita in Iran

Lunedì 11 aprile 2016, ore 15.45

Via di Torre Argentina 76, 00186 Roma (terzo piano)

Partecipano:

Giulio Maria Terzi di Sant’Agata, ex Ministro degli Affari Esteri Continua a leggere

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio Renzi in Iran

Pubblichiamo il comunicato stampa del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana emesso in occasione della prossima visita di Renzi in Iran.

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio Renzi in Iran

I mullah approfittano della visita di Renzi

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio italiano in Iran prevista per la prossima settimana. La Resistenza Iraniana è allarmata perché Continua a leggere

Azione urgente: salvate la vita del blogger iraniano Hossein Ronaghi Maleki

Chiediamo supporto urgente per la liberazione del blogger iraniano Hossein Ronaghi Maleki. Hosseni è stato riarrestato in Gennaio dopo essere stato rilasciato su cauzione per ragioni di salute.

Hossein-Ronaghi-Maleki.png

Nonostante le sue critiche condizioni, il regime ha, infatti, deciso di rinchiuderlo nuovamente nel carcere di Evin.    Continua a leggere

In Iran non ci sono omosessuali…#diteloaRouhani

gay_iran_bandiera-rainbow2

In Iran l’omosessualità è condannata e repressa. L’ex presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha più volte definito l’omosessualità come abominio contro lo spirito umano ribadendo che in Iran non esiste una comunità omosessuale, non esistono omosessuali, cosa che invece accade negli Stati Uniti. L’ascesa di Hassan Rouhani al potere in Iran è stata salutata come il volto nuovo e sorridente del regime dei Mullah. Ma nonostante l’accordo sul nucleare a Vienna, le strette di mano e i contratti miliardari con le aziende nostrane Continua a leggere

Italia-Iran, i diritti umani da ricordare in casa Telecom

Hassan-Rouhani-009.jpgA fine gennaio, la presenza del Presidente della Repubblica dell’Iran in Italia ha prodotto la ratifica e la sottoscrizione di sette accordi istituzionali e dieci di natura industriale e commerciale. Numerosi i Memorandum sottoscritti nei settori della salute, dei farmaci e delle apparecchiature mediche.

Continua a leggere

La petizione di Nessuno Tocchi Caino su Change.org: “La campagna #diteloaRouhani per fermare la violazione dei diritti umani in Iran”

paria234

Sulla scia dell’accordo sul nucleare il Presidente della Repubblica Islamica dell’Iran Hassan Rouhani ha deciso di intraprendere una serie di colloqui bilaterali con vari paesi europei che lo porteranno ad essere in visita in Italia il 14 e 15 novembre, per poi dirigersi verso la Francia. Continua a leggere