Appello di Nessuno Tocchi Caino in vista della visita di Renzi in Iran. #DiteloaRouhani

diteloarouhani

In prossimità della visita in Iran del Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, prevista per il 12 e 13 aprile, Nessuno Tocchi Caino lancia un appello al premier italiano perché negli incontri coi massimi rappresentanti della Repubblica islamica affronti la questione dei diritti umani e, in particolare, della pena di morte, di cui il regime dei Mulla è primatista mondiale.

Sosteniamo l’appello e ne proponiamo la lettura e la condivisione…
Continua a leggere

La poetessa Hila Sedighi subirà un processo politico

Hila-Sedighi-3-768x432

La poetessa iraniana Hila Sedighi nella nottata del 7 Gennaio 2016 è stata tratta in arresto all’aeroporto “Imam Khomeini” di Teheran, al ritorno da un viaggio negli Emirati Arabi, dove da alcuni anni vive con il marito. Hila Sedigni, oltre ad essere una artista molto nota, è anche una attivista per i diritti umani e politici in Iran. Continua a leggere

Atena Farghadani: la satira che vive in gabbia.

atena v

Atena Farghadani ha appena 28 anni ed è un artista. Il suo, poteva essere un futuro spensierato, come quello di molte ragazze della sua età. Atena, però, ha deciso di non accettare in maniera indifferente le politiche repressive e misogine del regime iraniano. Per questo, ha deciso di reagire e lo ha fatto usando il disegno, per denunciare il fondamentalismo. Continua a leggere

Di nuovo in gabbia l’attivista Narges Mohammadi

9104_narges_mohammadighjk

Narges Mohammadi, 43 anni, è una coraggiosa signora, da sempre impegnata per i diritti umani in Iran. Senza timore delle conseguenze, Narges ha creato il Centro per difensori dei diritti umani, collaborando direttamente con il Premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi (oggi autoesiliatasi a Londra). Il suo coraggio lo ha pagato a care spese: Continua a leggere

Petizione – Liberate mio Padre e gli altri detenuti politici in Iran. #DiteloaRouhani

petizione screen video

L’intervista a Pariya Kohandel su: //www.radioradicale.it/scheda/464487/iframe

La sua petizione su Change.orghttp://change.org/diteloarouhani

Mi chiamo Pariya Kohandel, ho 18 anni, mio padre Saleh Kohandel è prigioniero politico da 10 anni. È stato condannato inizialmente alla pena di morte e poi a 10 anni di reclusione nel carcere di Gohardash, dove attualmente si trova, ma non so se sarà liberato. Mia madre e mia sorella si trovano in Camp Liberty.

Continua a leggere