L’Immoderato Iran

Questo slideshow richiede JavaScript.

Matteo Renzi è il primo degli alleati a mettere piede in Iran dopo la fine dell’embargo seguito all’accordo sul nucleare. In occasione della visita istituzionale di Renzi con le massime autorità iraniane, l’organizzazione non governativa “Nessuno tocchi Caino” ha lanciato un appello firmato da prestigiose personalità del mondo della cultura al Premier italiano perché negli incontri coi rappresentanti della Repubblica Islamica affronti la questione dei diritti umani e Continua a leggere

Da Saviano a Mazzoni tanti intellettuli aderiscono all’appello di Nessuno Tocchi Caino

L’elezione di Hassan Rouhani come Presidente della Repubblica Islamica, il 14 giugno 2013, ha portato molti osservatori, alcuni difensori dei diritti umani e la comunità internazionale a essere ottimisti. Tuttavia, il nuovo Governo non ha cambiato il suo approccio per quanto riguarda l’applicazione della pena di morte; anzi, il tasso di esecuzioni è nettamente aumentato a partire dall’estate del 2013. Almeno 2.214 prigionieri sono stati giustiziati in Iran dall’inizio della presidenza di Rouhani (tra il 1° luglio 2013 e il 31 dicembre 2015).

Continua a leggere

Convocata conferenza stampa da NtC per presentare Appello ed aggiornamento Rapporto pena di morte in Iran.

7108943_big

CONFERENZA STAMPA

di presentazione del

Appello di Nessuno tocchi Caino

al Presidente del Consiglio Matteo Renzi in visita in Iran

Lunedì 11 aprile 2016, ore 15.45

Via di Torre Argentina 76, 00186 Roma (terzo piano)

Partecipano:

Giulio Maria Terzi di Sant’Agata, ex Ministro degli Affari Esteri Continua a leggere