L’Immoderato Iran

Questo slideshow richiede JavaScript.

Matteo Renzi è il primo degli alleati a mettere piede in Iran dopo la fine dell’embargo seguito all’accordo sul nucleare. In occasione della visita istituzionale di Renzi con le massime autorità iraniane, l’organizzazione non governativa “Nessuno tocchi Caino” ha lanciato un appello firmato da prestigiose personalità del mondo della cultura al Premier italiano perché negli incontri coi rappresentanti della Repubblica Islamica affronti la questione dei diritti umani e Continua a leggere

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio Renzi in Iran

Pubblichiamo il comunicato stampa del Consiglio Nazionale della Resistenza Iraniana emesso in occasione della prossima visita di Renzi in Iran.

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio Renzi in Iran

I mullah approfittano della visita di Renzi

La Resistenza Iraniana chiede la cancellazione della visita del Presidente del Consiglio italiano in Iran prevista per la prossima settimana. La Resistenza Iraniana è allarmata perché Continua a leggere

In Iran non ci sono omosessuali…#diteloaRouhani

gay_iran_bandiera-rainbow2

In Iran l’omosessualità è condannata e repressa. L’ex presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha più volte definito l’omosessualità come abominio contro lo spirito umano ribadendo che in Iran non esiste una comunità omosessuale, non esistono omosessuali, cosa che invece accade negli Stati Uniti. L’ascesa di Hassan Rouhani al potere in Iran è stata salutata come il volto nuovo e sorridente del regime dei Mullah. Ma nonostante l’accordo sul nucleare a Vienna, le strette di mano e i contratti miliardari con le aziende nostrane Continua a leggere

Appello di Nessuno Tocchi Caino in vista della visita di Renzi in Iran. #DiteloaRouhani

diteloarouhani

In prossimità della visita in Iran del Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi, prevista per il 12 e 13 aprile, Nessuno Tocchi Caino lancia un appello al premier italiano perché negli incontri coi massimi rappresentanti della Repubblica islamica affronti la questione dei diritti umani e, in particolare, della pena di morte, di cui il regime dei Mulla è primatista mondiale.

Sosteniamo l’appello e ne proponiamo la lettura e la condivisione…
Continua a leggere